Certificato di prevenzione incendio (c.p.i.)

A chi serve

La prevenzione incendi serve per specifiche attività presenti nell’Allegato I del D.P.R. n°151 del 01/08/2011. Le attività sottoposte ai controlli di prevenzione incendi si distinguono nelle categorie A, B e C, in relazione alla dimensione dell’impresa, al settore di attività, alla esistenza di specifiche regole tecniche, alle esigenze di tutela della pubblica incolumità.

A cosa serve

La prevenzione incendi, indica il complesso delle attività finalizzata alla prevenzione del rischio e/o finalizzate ad evitare il sorgere di incendi.
La normativa che regola la prevenzione incendi è il D.P.R. n°151 del 01/08/2011, il quale individua le attività soggette ai controlli di prevenzione incendi e disciplina, per il deposito dei progetti, per l’esame dei progetti, per le visite tecniche, per l’approvazione di deroghe a specifiche normative, la verifica delle condizioni di sicurezza antincendio che, in base alla vigente normativa, sono attribuite alla competenza del Corpo nazionale dei vigili del fuoco.
Le istanze per ottemperare alla prevenzione incendi sono:

  • valutazione progetto (Solamente per le categorie B e C);
  • controlli di prevenzione incendi (SCIA VV.F. - Tutte le categorie);
  • attestazione di rinnovo periodico di conformità antincendio (Tutte le categorie);
  • deroghe (Tutte le categorie);
  • nulla osta di fattibilità (Solamente per le categorie B e C e consiste nell’esame preliminare di fattibilità dei progetti di particolare complessità);
  • verifiche in corso d’opera (tutte le attività).

Perché serve

  • Salvaguardia della incolumità delle persone;
  • Tutela dei beni e dell’ambiente.

Obblighi di legge

  • D.P.R. n°151 del 01/08/2011

Contattaci telefonicamente +39 0332 231735 o tramite email info@struqture.it

Ti risponderemo il prima possibile, fornendoti tutte le informazioni necessarie.
Rimani sempre aggiornato iscriviti alla nostra Newsletter