TRIZ – come fare innovazione tecnologica

Introduzione

TRIZ è l’acronimo russo di una metodologia finalizzata a risolvere problemi tecnici e a comprendere l’evoluzione e l’innovazione di prodotti e processi tipici dell’industria. TRIZ è tipicamente tradotto in Italiano con Teoria per la Soluzione Inventiva dei Problemi. Il metodo è al tempo stesso un insieme di strumenti e una “filosofia” di approccio ai problemi sviluppatasi in Russia a partire dagli anni ’40 del secolo scorso ad opera di un ingegnere esperto di brevetti, Genrich Altshuller.
Le innovazioni e le idee non sono prodotte dal caso, ma nascono attraverso processi mentali che seguono strutture logiche predefinite e pertanto declinabili in procedure sistematiche.
Conoscendo queste procedure, è possibile affrontare in modo scientifico qualunque problema tecnico, e risolverlo
Numerose aziende oggi utilizzano TRIZ per affrontare problematiche di prodotti e processi esistenti, sviluppare nuovi prodotti, strutturare roadmap tecnologici, rafforzare i propri brevetti o aggirare quelli dei concorrenti.
Con lo scopo di supportare e affiancare i propri clienti e fornire servizi sempre innovativi Struqture mette a disposizione un consulente specializzato in grado di seguire passo-passo l’azienda nell’ utilizzo del metodo e alla sua implementazione in azienda.

Approccio

Togliendo dal suo contesto specifico un qualunque problema tecnologico, è possibile risolverlo perché è già stato risolto in altri settori utilizzando uno schema analogo. Il 98% delle invenzioni descritte nei brevetti, infatti, utilizzano un principio risolutivo già noto in precedenza. Ed è proprio su questo che TRIZ basa la sua efficacia, traducendo in un metodo la descrizione statistica degli approcci risolutivi utilizzati nei brevetti depositati.

  • TROVARE ANALOGIE E IDEE
    TRIZ trova problemi simili che sono già stati risolti. Il processo segue sempre il passaggio attraverso la corretta definizione del MODELLO FUNZIONALE
  • RIBALTAMENTO DELL’APPROCCIO RISOLUTIVO CLASSICO
    Le soluzioni di problemi simili sono fonte di innovazione e sono usate per affrontare i nostri specifici problemi.
  • RISULTATO FINALE
    Il risultato finale è una soluzione di alto livello già verificata da altri, identificata in modo sistematico con tempi e risorse necessarie infinitesime rispetto a quanto può fare l’immaginazione e l’ispirazione.

Utilità

L’obiettivo è quello di identificare le caratteristiche e le logiche che caratterizzano il processo creativo in ambito tecnico, codificarle e dotare quindi la fase di ricerca delle soluzioni di un metodo ripetibile ed applicabile in ogni contesto.
Triz serve per:

  • mappatura tecnologica predittiva
  • problem solving tecnologico
  • risoluzione di problematiche complesse
  • innovazione di processo
  • risolvere problemi tecnici specifici ed annosi
  • identificare nuove strategie di business e prodotto / mercato
  • analizzare in dettaglio i brevetti della concorrenza e verificare la robustezza tecnica dei propri
  • accelerare il proprio percorso innovativo
  • ridurre i tempi di sviluppo di prodotto / processo

Tra i più importanti utilizzatori di TRIZ ricordiamo: Samsung, Whirlpool, Saipem, Proctle&Gamble, ABB, EnelCameo, Electrolux, Philip Morris, Tetrapak, etc…

Marco Tatti: Imprenditore ed esperto di controlli-Non-Distruttivi per applicazioni industriali, . Da oltre 20 anni rivolge il suo interesse al mondo dell’Innovazione Sistematica e utilizza TRIZ come strumento di problem-solving strategico e di road-mapping tecnologico. Marco ha una laurea in Ingegneria Aeronautica conseguita presso il Politecnico di Milano.

Contattaci telefonicamente +39 0332 231735 o tramite email info@struqture.it

Ti risponderemo il prima possibile, fornendoti tutte le informazioni necessarie.

Catalogo interattivo Struqture 2021

 

Allegati e documenti

icona allegatointroduzione triz

icona allegatotriz e innovazione

Rimani sempre aggiornato iscriviti alla nostra Newsletter