Proponiamo alle aziende un audit GDPR finalizzato alla verifica dello stato di fatto, a cui potranno seguire azioni correttive o integrative, a seconda di quanto emergerà dall'audit preliminare.

Ricordiamo che alcuni Organi preposti ai controlli, negli ultimi mesi hanno intensificato le verifiche in materia di trattamento dei dati e che è oramai finito il periodo di prima applicazione delle disposizioni sanzionatorie.

In altri termini, non vi saranno più “sconti” nelle sanzioni in caso di violazione o non ottemperanza al Regolamento Europeo.

Per ogni informazione preliminare, scrivere a: e.bardelli@struqture.it