I Sistemi di Gestione Integrati sono un insieme di regole e procedure, definito in una norma riconosciuta a livello internazionale utile a tenere sotto controllo i processi e le attività aziendali in un’ottica di miglioramento costante delle prestazioni e di soddisfare le richieste di terzi (clienti, fornitori, organismi di controllo, ecc.). I Sistemi di Gestione Integrati hanno assunto ormai un ruolo cruciale nell’organizzazione di molte Aziende; un unico sistema che integri i tre Schemi (ISO 9001, ISO 14001 e OHSAS 18001) porta a diversi benefici:

Realizzare, mantenere e migliorare continuamente le prestazioni in materia di salute e sicurezza, ambiente e qualità;

Mantenere e garantire la conformità legislativa; 

Gestione snella delle informazioni e riduzione dei relativi costi;

Gestione della prevenzione anziché dell’emergenza;

Consentire all’azienda di esimersi dalla responsabilità amministrativa per i reati previsti dal D.Lgs. 231/2001;

Possibilità di entrare nei mercati esteri con una garanzia oggettiva di qualità dell’organizzazione;

Migliorare la reputazione aziendale e di conseguenza acquisizione di maggior competitività.


Le consulenze certificabili da Struqture sono:

Sistemi di qualità (UNI EN ISO 9001:2015

Sistemi di gestione ambientale (UNI EN ISO 14001:2015

Sistemi di gestione della sicurezza sul lavoro e sulla salute (OHSAS 18001)

Sistema di Gestione per la Qualità in ambito Automotive IATF 16949:2016 (ex UNI EN ISO/TS 16949)

Sistema di Gestione dell’Energia (UNI EN ISO 50001:2011)

Struqture con i suoi esperti in consulenza accompagna l’Azienda Cliente durante tutto il percorso che inizia dalla prima analisi per la valutazione dell’impegno necessario alla realizzazione dei Sistemi di Gestione occupandosi della definizione e stesura di tutto l’impianto documentale necessario ed assistendo il personale dell’Azienda nell’efficace applicazione dei procedimenti individuati, nonché di supportarvi per creare e implementare Sistemi di Gestione Integrati basati su due o più norme, integrando sistemi già esistenti. L'obiettivo è quello di trasferire all'Azienda tutte le conoscenze necessarie affinché il funzionamento del sistema dopo la sua attivazione sia garantito dalle risorse interne. Avere un Sistema Qualità permette di essere flessibili ed efficaci nel gestire le risorse umane e strutturali attraverso un’attenta azione di pianificazione e monitoraggio.

  • QUALITA' (ISO 9001)

La norma UNI EN ISO 9001 è lo standard internazionale che definisce le linee guida per i sistemi di gestione per la qualità. Si tratta di uno strumento essenziale per le imprese che intendono migliorare la propria produttività, la ISO 9001 infatti è una normativa volta al miglioramento continuo e costante dell’azienda, con obiettivo l’ottimizzazione della struttura organizzativa. Si tratta di una scelta strategica per le imprese che vogliono incrementare la propria produzione, abbattere i costi, diventare più aggressive sul mercato e aumentare la fidelizzazione della clientela

Struqture affianca le aziende clienti nelle seguenti attività:

  1. formazione del personale;
  2. modifica delle modalità operative per renderle conformi ai requisiti della norma ISO 9001;
  3. definizione e stesura delle procedure gestionali ed operative e della modulistica necessaria;
  4. definizione di modalità di analisi dati e monitoraggio attività;
  5. esecuzione di audit interni;
  6. affiancamento durante le visite di certificazione.


L’attuale revisione della norma è la UNI EN ISO 9001:2015 che è stata pubblicata il 23 settembre 2015. Le principali modifiche apportate allo standard sono le seguenti:

  1. I requisiti sono definiti attraverso una struttura denominata di “alto livello”, con titoli e sottotitoli dei vari capitoli speculari ad altre norme che regolano i sistemi di gestione (es. ISO 14001), in modo da favorirne l’integrazione
  2. SI richiede di analizzare il contesto in cui opera l’azienda e di tenere in considerazione le aspettative delle parti interessate significative
  3. Viene introdotto il concetto di “risk based thinking”, ovvero si chiede alle aziende di dimostrare la capacità di individuare i propri rischi, di valutarli e di gestirli;
  4. Viene richiesto un maggiore coinvolgimento del Top Management;
  5. La documentazione richiesta è ridotta rispetto alle revisioni precedenti della norma, viene lasciata libertà all’azienda di definire il livello di dettaglio dei documenti (ad esempio non è più obbligatorio avere un manuale della qualità).

Trascorsi 36 mesi dalla data di pubblicazione della norma tutte le certificazioni rilasciate ai sensi della ISO 9001:2008 cesseranno la loro validità (settembre 2018).

  • SISTEMA DI GESTIONE QUALITA'  AUTOMOTIVE IATF 16949:2016 (ex ISO/TS 16949) 

I costruttori di veicoli a due e quattro ruote che circolano sulle strade devono far fronte a forti pressioni provenienti dal mercato, che pone loro sfide sempre più impegnative. Essi, e tutti gli altri protagonisti della catena di fornitura, devono quindi poter contare su fornitori affidabili, in grado di mantenere i processi interni sotto controllo, capaci di comprendere le specifiche necessità dei clienti ed essere pronti a migliorare la propria offerta. Avere un Sistema di Gestione Qualità certificato è un importante vantaggio competitivo per qualsiasi azienda fornitrice. La norma ISO/TS si è evoluta come tutta la famiglia delle ISO e si è trasformata nella IATF 16949:2016. La struttura rimane quella della ISO 9001, ma è stata concepita come documento autonomo con il duplice intento di mantenere uno stretto controllo dello schema a livello mondiale e di gestirne gli aggiornamenti in tempi rapidi. Rimane  l’unico standard di gestione qualità del settore riconosciuto a livello globale e applicabile a qualsiasi organizzazione fornitrice del settore Automotive. Da ottobre 2017 ci si potrà certificare solo sulla nuova norma e dal 14/09/2018 scadranno le vecchie certificazioni ISO/TS. 

  • AMBIENTE (ISO 14001)

La UNI EN ISO 14001:2015 è riconosciuta come norma per la certificazione di Sistema di Gestione Ambientale e fornisce un quadro sistematico per l’integrazione delle pratiche a protezione dell’ambiente, prevenendo l’inquinamento, riducendo l’entità dei rifiuti, il consumo di energia e dei materiali.

Oltre a dimostrare la responsabilità dell’organizzazione verso l’ambiente, con la certificazione può ridursi in modo significativo il rischio di violazione delle normative ambientali, e quindi anche delle sanzioni in caso di infrazione. Le aziende che implementano un Sistema di Gestione Ambientale ottengono una riduzione dei costi, un miglioramento della loro reputazione sul mercato ed una maggiore competitività. 

I più importanti benefici/obiettivi potenziali associabili ad un sistema di gestione ambientale sono: 

  1. maggiore fiducia da parte di Clienti, investitori, pubblico e comunità, grazie alla garanzia di affidabilità dell'impegno dimostrato
  2. migliore controllo dei costi e risparmio di materie prime ed energia impiegate
  3. chiarezza nella gestione e facilitazioni nelle richieste di permessi e autorizzazioni ambientali
  4. riduzione dei premi assicurativi relativi alla possibilità di incidenti ambientali
  5. riduzione delle garanzie finanziarie ove previste dalla normativa vigente.

Il 15 settembre 2015 è stata pubblicata la nuova edizione della norma ISO 14001. La revisione dello standard si colloca nello scenario di grande cambiamento che coinvolge la famiglia delle norme ISO sui Sistemi di Gestione e che ha come primo obiettivo quello di creare una comune “Hight Level Structure” tra le norme.

  • SICUREZZA (OHSAS 18001)

La norma OHSAS 18001 è lo standard internazionale che fissa i requisiti che deve avere un sistema di gestione a tutela della Sicurezza e della Salute dei Lavoratori. 

I benefici derivanti dall’applicazione di un sistema di gestione OHSAS possono essere così sintetizzati:

  1. è un efficace strumento per ottimizzare la gestione dei rischi per la salute e la sicurezza dei lavoratori e  ridurre il numero degli infortuni, soprattutto quelli gravi;
  2. è riconosciuta come possibile sistema esimente dalle pesanti forme di responsabilità introdotte dal D.Lgs 231/01 (come previsto dal D.Lgs. 81/08 articolo 30, comma 5);
  3. l’INAIL concede riduzioni del premio assicurativo alle imprese che hanno effettuato miglioramenti o azioni di prevenzione degli infortuni al fine di salvaguardare le condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori. Gli interventi che permettono di accedere a tali riduzioni sono quelli previsti dal Modello OT 24 (oscillazione del tasso di tariffa per prevenzione). Tra questi interventi, la certificazione secondo lo standard OHSAS 18001 è quella che permette di ottenere il punteggio massimo per l’ottenimento dello sconto sul premio;
  4. facilita l’applicazione della normativa vigente;
  5. migliora l’immagine aziendale e diffonde la cultura interna su prevenzione e sicurezza.